Baia Verde Camping

More Website Templates

Itinerari

Una vacanza non è una vera vacanza se non si sà cosa visitare... la nostra sibaritide è ricca di luoghi meravigliosi dove poter riscoprire il gusto per la storia e la natura, senonchè il gusto per il palato! I meravigliosi paesaggi della sila verde, i profumi della Magna Grecia e gli strepitosi eventi che vi accompagneranno per tutta la stagione estiva, renderanno le vostre vacanze indimenticabili e piene di bei ricordi.Di seguito sono riportati solo alcune delle meraviglie della Calabria, anche perchè la Calabria è tutta da scoprire! Venire per credere.

Laghi di Sibari
Viene comunemente definita “ La piccola Venezia”. Sembra un’esagerazione o un’aspirazione! Non è così: i laghi di Sibari sono un’oasi verde, circondata dall’azzurro del mare Ionio e sovrastata da un lembo di cielo che crea giochi di luce e dona salute. Viene comunemente definita “ La piccola Venezia”. Sembra un’esagerazione o un’aspirazione! Non è così: i laghi di Sibari sono un’oasi verde, circondata dall’azzurro del mare Ionio e sovrastata da un lembo di cielo che crea giochi di luce e dona salute. Il Centro è sorto a cavallo degli anni ’70-’80 con un sistema a darsene e villette a schiera di tipologia terra-mare. Recentemente, nell’estate 2000, ha ottenuto la bandiera blu dell’Unione Europea. I Laghi di Sibari vantano un Centro Nautico di livello internazionale, il più rilevante nel bacino del Mediterraneo.

 

Scavi archeologici di Sibari
Nel 1932, si intrapresero gli scavi archeologici che portarono all'identificazione dell'antica Sybaris.
L'area archeologica di Parco del Cavallo,visibile dalla s.s.106, si trova sulla sinistra del Crati. Dalle fonti, è giunta fino a noi l'idea dell'opulenza, del lusso e del benessere dell'antica Sybaris.
Fu la più ricca e antica colonia achea d'Italia, fondata nel 730 a.C., secondo Strabone, tra due fiumi, il Crathis (Crati) e il Sybaris (Coscile), che allora sfociavano separati nello Ionio; il nome Sybaris era quello della capitale della Colchide. Dopo Taranto, fu la più grande città della Magna Grecia, la sua popolazione contava 100.000 abitanti: nel 510 a.C. Gli scavi hanno messo in luce le fasi romane, più superficiali e consistenti dal punto di vista monumentale. Nel Parco dei Tori, è emerso un quartiere artigianale della Sybaris arcaica. Sono visibili i resti, di un edificio rurale, relativo alla città di Thourioi (ca. 400 a.C.),ed altri edifici più antichi (VI a.C.).

 

Cassano Allo Ionio
Cassano possiede molte risorse turistiche. A brevissima distanza può essere ammirato il Parco Archeologico di Sibari che conserva preziosi reperti dell’antica Sibari, centro importantissimo della Magna Grecia. Nelle  immediate vicinanze è visitabile il Museo Nazionale della Sibaritide,vante nel bacino del Mediterraneo.
Cassano possiede molte risorse turistiche. A brevissima distanza può essere ammirato il Parco Archeologico di Sibari che conserva preziosi reperti dell’antica Sibari, centro importantissimo della Magna Grecia. Nelle  immediate vicinanze è visitabile il Museo Nazionale della Sibaritide,vante nel bacino del Mediterraneo. Cassano completa l’offerta turistica propria con il Centro storico, incastonato tra due costoni rocciosi: Pietra del Castello e dalla Pietra di S. Marco che riveste un’importanza particolare per la presenza di grotte sotterranee, denominate Grotte di Sant’Angelo. Il cuore cittadino può essere rappresentato da Piazza S. Eusebio, ove è ubicata la magnifica Cattedrale con  attiguo il Museo diocesano. A completare l'offerta turistica è l' imponente  Stabilimento de:" Le Terme Sibarite"  noto per le sue preziose acque termali medicamentose.

 

Corigliano Calabro
Corigliano è il luogo ideale per chi vuole trascorrere delle fantastiche giornate in allegria espensieratezza. La sua collocazione a breve distanza, sia dal mare che dalla montagna, permette di godere a pieno il piacere di una vacanza suggestiva. Si possono fare delle lunghe passeggiate sulla spiaggia, o delle spensierate escursioni tra il verde dei boschi della Sila Greca.
Inoltre il meraviglioso centro storico ospita oltre numerose chiese, il magnifico Castello Ducale, dove ripercorrere secoli di storia che non appartengono solo a Corigliano, ma di cui Corigliano offre significative vestige.

 

Rossano Calabro
Chi viene a scoprire gli antichi segreti di questo sito trova tante sfumature naturali o create cherivelano decine, centinaia di secoli di vitalità. Dal “Cozzo di Santo Stefano” al “Ciglio della torre”, dal “Tirone” a “Pente” è tutto un susseguirsi di testimonianze affidate  a piccole e grandi costruzioni.
Chi viene a scoprire gli antichi segreti di questo sito trova tante sfumature naturali o create che rivelano decine, centinaia di secoli di vitalità. Dal “Cozzo di Santo Stefano” al “Ciglio della torre”, dal “Tirone” a “Pente” è tutto un susseguirsi di testimonianze affidate  a piccole e grandi costruzioni.
La Chiesa Cattedrale conserva e propone alla venerazione un’icona della Madonna qui chiamata col titolo di “Achiropita”.
L'offerta turistica è completata con l'Acquapark Odissea 2000 e con gli innumerevoli locali notturni.

 

La Grotta delle Ninfe
Cerchiara di Calabria - la Grotta delle ninfe lusiadi: Una particolare cura di bellezza le sibarite lafacevano alla " .. grotta delle Ninfe Lusiadi. Il bagno nell'acqua solfurea termale a circa 30° C. e i suoi fanghi neri e morbidi spalmati sul corpo avevano un grande effetto liberatore di ogni traccia di ruvidezza o di malattia della pelle ....".
Per questo sorprendente effetto credevano che l'antro fosse abitato dalle Ninfe chiamate lusiadi, perché liberatrici di ogni problema di salute.

 

Il Parco Nazionale del Pollino
Tra le vette del Dolcedorme e di Cozzo del Pellegrino e gli orizzonti che si disegnano sulle acque del Tirreno e dello Jonio, lungo il massiccio montuoso calabro-lucano del Pollino e dell'Orsomarso, la Natura e l'Uomo intrecciano millenari rapporti che il Parco Nazionale del Pollino, istituito nel 1993, conserva e tutela, sotto il suo emblema, il pino loricato. Con i suoi , il Parco Nazionale del Pollino è la più grande area protetta d’Italia tra la Calabria e la Basilicata, capace di offrire i paesaggi più svariati. Grandi aree wilderness dove il pino loricato - vero emblema del Parco- si abbarbica alle pareti di roccia mentre il vento ne modella la forma contorta, accanto ai paesaggi dolci delle valli, dei declivi lussureggianti di fiori a primavera, dei pianori estesi dove ancora si pratica la pastorizia antica.

 

Santuario Madonna delle Armi
Il Santuario della Madonna delle Armi sorge a 1015 m. di altitudine alle pendici del Monte Sellaro."Andare ad un Santuario è stato sempre un atto di fede e mai un affare di conti o di chilometraggio, perchè, chi si incamminava verso il Santuario diceva di " andare a fare una visita "alla Madonna, come alla persona, che gli era stata vicina in ogni momento della sua esistenza e, specialmente, in qualunque situazione difficile.
Perciò, ci sono stati sempre pellegrinaggi,ma non importava se erano brevi o lunghi, penitenziali o festivi, perchè erano sempre improntati alla gioia dell'incontro, a cui ognuno si preparava da tempo e, quando lo faceva , si vestiva a nuovo e portava, ogni volta , un omaggio di fiori, di obolo o di candela .Così le vie del Sellaro e di tutto il Pollino, come quelle del mondo intero, prima di diventare strade di traffico e di viaggi, sono stati reticoli di fatica , di fede e di folclore, sui quali tutti si ritrovavano, almeno una volta, per essere insieme a fare festa nella casa della Madre.

 

 

 

Contatti:

CAMPING BAIA VERDE di Giuseppe De Rose

 

C.da Bruscata Grande

SIBARI - Cassano all'Ionio (CS) CALABRIA - ITALY
 
	    

 

 

TEL: (+39).0981.784132

FAX: (+39).0981.784132

CELL: (+39).338.3610144